Novità

Notizie | Attività produttive, Turismo

SOSTEGNO A INVESTIMENTI NELLA CREAZIONE E NELLO SVILUPPO DI ATTIVITA’ EXTRA-AGRICOLE – Azione 3 “Servizi nel settore dell’accoglienza e del turismo”

Il Consiglio di Amministrazione del GAL Montefeltro Sviluppo nella seduta del 18-01-2022 ha deliberato di prorogare la scadenza per la presentazione delle domande di sostegno alle ore 13:00 del 03-03-2022

Il Consiglio di Amministrazione del GAL Montefeltro Sviluppo nella seduta del 18-01-2022 ha deliberato di prorogare la scadenza per la presentazione delle domande di sostegno alle ore 13:00 del 03-03-2022

Beneficiari: Piccole e Micro imprese definite secondo l’allegato I del Reg.to UE 702 del 25.06.2014 ABER, ai sensi della raccomandazione della Commissione 2003/361/CE del 06.05.2003, che intendono attivarsi o già attive nei settori della ricettività di cui alla descrizione delle tipologie degli interventi, così come definite dalla L.R. 9/2006, modificata dalla  L.R. 17 novembre 2014, n. 29;
 

Ambito territoriale di riferimento: la presente Misura si applica al territorio di operatività del GAL Montefeltro
Belforte all’Isauro, Carpegna, Frontino, Lunano, Macerata Feltria, Mercatino Conca, Monte Cerignone, Montecopiolo*, Monte Grimano, Piandimeleto, Pietrarubbia, Sassocorvaro Auditore, Sassofeltrio*, Tavoleto, Borgo Pace, Fermignano, Mercatello sul Metauro, Montecalvo in Foglia, Peglio, Petriano, Sant’Angelo in Vado, Urbania, Urbino, Isola del Piano, Acqualagna, Apecchio, Cagli, Cantiano e Piobbico.

*Nell’elenco vengono mantenuti i comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio, in attesa di accordi, intese e atti congiunti da parte degli enti istituzionali interessati per porre in essere gli adempimenti necessari all’attuazione della legge n. 84 del 28-5-2021 che ha distaccato i suddetti dalla Regione Marche aggregandoli alla Regione Emilia-Romagna, nell’ambito della provincia di Rimini.

Tipologia degli interventi: L’Azione sostiene i servizi nel settore dell’accoglienza e del turismo finanziando interventi finalizzati a migliorare la qualità delle strutture turistiche e dei servizi delle aree rurali, volti ad aumentarne le tipologie di offerta, a diversificare le forme di ospitalità sul territorio.

Dotazione finanziaria assegnata: € 264.825,74

Entità e regime dell’aiuto: L’entità massima di aiuto che è possibile riconoscere relativamente ad ogni progetto approvato, è pari a 60.000 euro.

Il tasso d’aiuto previsto è pari al:
– 50% sul costo ammissibile delle opere edili, compresi gli impianti e le spese generali;
– 40% del costo delle dotazioni (arredi, attrezzature, strumenti, ecc.) necessarie ed ammesse a finanziamento.

 L’aiuto verrà riconosciuto, in conto capitale, con le modalità stabilite dal regime «de minimis» di cui al Reg. (UE) N. 1407/2013, pubblicato sulla GUCE del 24 dicembre 2013 serie L n. 352.

DOCUMENTAZIONE E ALLEGATI

torna all'inizio del contenuto