Vivere Monte Grimano Terme

Monte Grimano Terme

Domina dall'alto la media valle del Conca, ben visibile fra le colline che ne delimitano la sponda sinistra.

Prima dell'anno Mille è ricordato dai documenti come Mons Germanus e fu uno dei castelli del Montefeltro ceduti in feudo nel 962 dall'imperatore Ottone I a Ulderico di Carpegna. Conquistato alla Chiesa dal cardinale Albornoz (metà del secolo XIV), divenne nel 1358 una delle cinque podesterie della Romandiola Feltresca insieme con Macerata Feltria, S.Leo, Monte Cerignone e Pennabilli. Nuovamente assegnato ai Montefeltro da Bonifacio IX nel 1390, partecipò alle dure lotte fra i signori di Urbino e i Malatesta, passando definitivamente sotto i Montefeltro solo nel 1460. Il suo pittoresco nucleo storico, tutto stradicciole, vecchie case e antichi palazzotti, è ancora circondato da un tratto di mura medievali con resti della rocca. Lo stesso è anche caratterizzato da una massiccia torre campanaria quattrocentesca. Nella parrocchiale di S.Maria è custodita una "Madonna delle Grazie" di scuola baroccesca (1607).
Il paese possiede un'attrezzata stazione idroterapica dotata di acque curative alcaline, salso-bromo-iodiche e sulfuree che sgorgano dalle pendici del vicino monte S.Paolo.

torna all'inizio del contenuto